Entry-header image

Che cos’è un albergo? Anzi, che cos’è l’Hotel Torino?

Mi sono trovata, scorrazzando per il web, a leggere un articolo di un blog su cosa è un #albergo.In questo articolo hanno riportato diversi pareri di personalità più o meno famose , fra cui e copio e incollo quanto scritto nel blog:
L’albergo è dove ti sanno dare più di quanto ti aspetti. (Philippe Terryn – Dirigente Accor Hotels)
L’albergo per me è… una bella camera con vista. (Lele Luttazzi – Scenografo)
L’albergo è il posto dove nessuno mi disturba e dove tutti rispettano il mio desiderio di isolarmi. (Vasco Rossi – Cantautore)
L’albergo è il migliore set per gente che va, viene o sta. (Stefano Giraldi – Fotografo)
L’hotel è innanzitutto una destinazione. Cerco charme, fascino e una comoda sala da bagno. (Mario Monicelli – Regista)
E’ facile dire da teorici che cos’è un albergo, ma per chi ci vive, per chi lo organizza, per chi ci lavora, che cos’è un albergo?
Di sicuro il posto di lavoro, una fonte di reddito, ma, quando arrivi in un albergo, tu da Cliente, vivi un’emozione, provi una sensazione. Per regalare una, anzi LA sensazione, prima di tutto devi capire i pregi e i difetti dell’hotel che andrai a ”colorare con il tuo obiettivo” e i tuoi potenziali clienti.
Quando sono arrivata all’Hotel Torino, ho subito dedotto che fosse una partita persa dedicarmi al cliente business. Il business di solito non usa il mare come base d’appoggio . Un’analisi elementare: albergo a pochi metri dal mare, attaccato ad una delle piazze regine della Movida Jesolana #movidajesolana, Piazza Mazzini, un cuoco rodato da anni con piatti molto genuini, leggeri, ma con una cucina casalinga mi ha portato a potenziare certe caratteristiche, i buffets, le colazioni, le facilities per bimbi ed il gioco è stato fatto! L’Hotel Torino ha puntato sul Cliente giusto : la famiglia, i giovani con i loro weekends, con i loro addii al celibatonubilato, le coppie.
Ma l’essenza non è questa, l’essenza è dare una ”sapore”, un ”colore” all’albergo .Con i proprietari che sono presenti in albergo, perchè non dare l’impronta di Casa? ed ecco che la seconda parte del gioco è stata fatta : l’Hotel Torino è la Vostra Casa al Mare. Desidero che il cliente quando arriva in albergo si senta a Suo agio, non osservato, giudicato, guardato con freddezza. Farà anche caldo d’estate, ma un’accoglienza super professionale e gelida, mi fà rabbrividire e per rinfrescare usiamo l’aria condizionata. Quando vedo e sento i bimbi che , dopo pranzo, giocano a cuscinate nel salottino, ridono, fanno evoluzioni, questa è MUSICA per le mie orecchie, così come i gruppi di giovani che festeggiano gli addii al nubilato e celibato e che se rientrano un pò rumorosamente a tarda notte, mi lasciano al ricevimento il bigliettino dicendomi che sono stati loro, Signori, significa che mi sto avvicinando al mio obiettivo: l’Ospite si sente libero, come a casa Sua . E difficile che l’Ospite abusi di una tale libertà, anzi, se ama quest’atmosfera di giovialità, di poche regole, ma tanta freedom to enjoy, libertà di divertirti, di solito c’è solo il rispetto e spesso anche i ritorno.
Quindi scegliere il nostro Hotel significa assaporare la Casa, però, mentre a Casa si deve lavorare, cucinare, pulire, in questa Grande Casa ci pensiamo Noi a Voi ! Siamo qui per questo e lo facciamo con dedizione ed anche con un pò di orgoglio , lo ammettiamo.
Vi aspettiamo, e ci piacerebbe sentire anche i Vostri commenti, magari sulla pagina facebook dell’albergo https://www.facebook.com/Hotel-Torino-Jesolo-308955799151225/ dove potrete anche raccontare la Vostra percezione dell’hotel e la percezione che avete avuto di noi !